IL MODO MIGLIORE PER PRATICARE JIU JITSU

15.08.2019

Molti che hanno iniziato nel jiu jitsu, hanno avuto una brutta esperienza e oggi non vogliono nemmeno parlarne di questa arte marziale. Uno dei modi in cui possiamo migliorare questa visione negativa, che alcune persone hanno ancora, è quello di sviluppare un nuovo metodo di insegnamento. 

Scopri di più su ciò di cui stiamo parlando.

Quando ci avviciniamo a questo argomento, la prima cosa che dobbiamo chiederci è: il principiante nel jiu jitsu dovrebbe "rolar"?

Innanzitutto, cosa vuol dire in portoghese "rolar". Questo gergo consiste nell'atto di entrare in combattimento con un altro praticante, con un limite di tempo e regole stabilite. Questo tipo di allenamento termina solo quando uno dei praticanti si arrende o scade il tempo.

Ora la risposta alla domanda che abbiamo posto: NO, il principiante non dovrebbe "rolar"!

La cintura bianca di jiu jitsu deve prima imparare le basi, la difesa personale, i concetti, i movimenti e sapere cosa ci si aspetta da un avversario durante una situazione di combattimento libero. Dopo questo momento, che dura nella nostra accademia 60 lezioni, lo studente è in grado di approfondire la pratica del combattimento che ancora non sarà totalmente libero ma guidato da un compagno più graduato fino ad arrivare alla formazione completa e pertanto alla pratica del combattimento libero .

Molti insegnanti non sono d'accordo con questo approccio e pensano che il principiante (lo studente con meno 60 lezioni) dovrebbe iniziare a praticare il combattimento libero fin dall'inizio delle sue lezioni. Noi della Batatinha Team Casale non siamo d'accordo, in quanto questo metodo di insegnamento è un metodo antico che si è già rivelato imperfetto e dannoso per la maggior parte dei praticanti che si avvicinano alla nostra arte marziale.

Nella Batatinha Team Casale, abbiamo una metodologia differente per coloro che non hanno mai praticato "l'arte suave".

I risultati che abbiamo ottenuto sono stati sorprendenti:

  • Innanzitutto, l'esperienza di questo praticante diventa molto più divertente ed eccitante. Arriva in classe senza paura e con il desiderio di apprendere nuove tecniche.

  • Secondo, poiché separiamo i livelli (Basico, Intermedio, Avanzato, Competizione, No Gi, Kids), non è intimidito e non si sente fuori luogo, poi che sta imparando esattamente cosa può realmente assorbire e cosa deve imparare in questa fase iniziale del suo viaggio.

  • Terzo e più importante: il praticante finisce per evolversi ad un livello tecnico molto elevato, fiducioso e sicuro di essere davvero in grado di lottare. Questo perché la nostra metodologia è stata sviluppata in modo specifico per coloro che hanno appena iniziato.

UN ESEMPIO CLASSICO, "LA SCUOLA". TUTTI NOI SIAMO ANDATI A SCUOLA E ABBIAMO IMPARATO A LEGGERE E A SCRIVERE. 

Domanda: ABBIAMO IMPARATO PRIMA L' ALFABETO E LE BASI DELLA GRAMMATICA ITALIANA OPPURE ABBIAMO IMPARATO DIRETTAMENTE A LEGGERE E A SCRIVERE? 

Risposta: ABBIAMO IMPARATO LE BASI E ABBIAMO APPRESO UN METODO CHE CI HA CONSENTITO DI LEGGERE E SCRIVERE.

La medesima cosa deve svilupparsi nel Jiu Jitsu. Devo avere metodo e dare ai miei alunni un insegnamento di tutti le basi di quest'arte, partendo dalla Difesa Personale, al fine di preparare l'alunno e fargli comprendere le dinamiche di un combattimento libero ed evitare infortuni inutili.


  •       Batatinha Team Casale