Differenza tra Professionalità e Professionista

03.03.2018

La Professionalità dal mio punto di vista è un attitudine mentale e di educazione morale che mi permette di affrontare un impegno lavorativo con una preparazione psico/fisica e didattica di alto profilo, in modo da trasmettere ciò che sono e rappresento.
L'Istruttore professionale si addestra tutti i giorni per sè stesso e poi per gli altri, prima deve essere ed incarnare ciò che rappresenta, solo successivamente può trasmettere e trasferire la sua illuminazione agli altri. Inoltre la maggior parte degli insegnanti professionali si addestrano in una unica disciplina seguendo ed allenandosi con il proprio maestro nell'arte marziale a cui credono. Il Professionista è colui che trae sostentamento da ciò che insegna. Le due cose possono coincidere ma spesso il professionista nelle Arti Marziali è un faccendiere e procacciatore di affari che insegna di tutto un po',che cavalca l'onda della moda, che fa della tecnica superiore il suo cavallo di battaglia, che promette di diventare invincibili e che vanta curriculum da marziani, che dice di aver AVUTO MILLE MAESTRI (poi in realtà ha partecipato ad alcuni stage e studia su YOUTUBE), che insegna svariate arti marziale (MMA, BJJ, KICK BOXING, THAI BOXING, BOXE, JEET KUNE DO, KALI, SILAT, JUDO, KARATE, DIFESA PERSONALE, ALLENAMENTI FUNZIONALI ....), che dice di rappresentare varie scuole ovviamente internazionali, che FA IL LAVAGGIO DEL CERVELLO AI SUOI ALLIEVI CONVINCENDOLI CHE SOLO LORO SONO I MIGLIORI in quanto solo LUI e il vero MAESTRO, che obbliga i propri allievi a non salutare un ex compagno di palestra in quanto ha valutato di andare in un altro team, pertanto è considerato un TRADITORE, che svolge la politica del TERRORE e/o DELL'IGNORANZA dicendo ai suoi ragazzi di non allenarsi con nessuno al difuori della loro palestra perché i loro GRANDI MAESTRI (Americani, Indonesiani, Filippini .......) si offenderebbero kkkkkkkkkkkk, che convince ma non trasmette nulla, perchè non è nulla! se non un buon venditore di sè stesso!

Smascherarli?

E' semplice per una persona di esperienza, difficile per un neofita.
La prima cosa è non farsi abbindolare da nomi e curriculum, dopo di che informarsi sulla disciplina che si intende imparare e valutare se in zona ci sono altre scuole in cui poter apprendere questa arte marziale.
La seconda cosa è andare di persona a fare una lezione prova al fine di valutare la serietà e la disciplina durante la lezione.
La terza cosa è valutare chi insegna, ossia: una sola persona non potrà mai e poi mai insegnare in modo professionale 5/6/7 arti marziali in quanto non siamo degli immortali, ben diverso se un insegnante vi illustra tutti i corsi che ci sono all'interno della propria palestra ed ogni corso ha un docente differente.
Il quarto punto: Diffidate da chi vi propone di fare corsi istruttori a 200 €, per poter insegnare nella propria palestra o vi da la responsabilità di un corso quando siete già VOI che dovete apprendere questa disciplina.

Quindi professionalità e Professionismo possono andare in direzioni opposte perchè non vincolate da stessi parametri.